Benvenuto oggi 17/04/2021 ore 09:59 - Ultima News del 08/10/2020: Presentazione corsi 2020 - 2021
Percorso: articoli / recensioni / Immergersi su un relitto
recensioni
Immergersi su un relitto

Abbiamo intervistato Alessandro Banfo, amante delle immersioni di esplorazione su relitti

 

Che cos'è un immersione su un relitto :

L'espolorazione di un sito subacqueo ha già di per se un intrinseca componente di "avventura" , poter scoprire e esplorare un relitto è un emozione unica. Un relitto è il risultato di un evento tragico, dove uomini coraggiosi hanno perso la vita, è un pezzo di storia. Prima di effettuare un immersione mi preoccupo sempre di conoscere il più possibile delle vicende legate al relitto, all'affondamento, alle precedenti esplorazioni,etc,etc in modo da poter cogliere tutti i dettagli del monumento subacqueo.

Se poi si considera che un relitto è spesso la "casa" di molte specie marine (è facile incontrare: gronghi,murene,aragoste,musdee,corvine e anche dei pesci luna) l'immersione su un relitto racchiude tutte le attrative che un su possa volere.

Quali emozioni si provano ad essere un esploratore di relitti ?

Essere un esploratore mi fa sentire vicino ai pionieri della subacquea, quelli che si vedono nelle vecchie foto bianco/nero che con pochissimi mezzi compivano imprese eccezzionali. Ora, grazie alle procedure tecniche e alle nuove attrezzature è possibile scendere in sicurezza negli stessi luoghi epici.

L'emozione che ti coglie nel momento in cui intravedi la sagoma del relitto è la più bella di tutta l'immersione, in quel momento tutta l'adrenalina accumulata nella puntigliosa preparazione, lo stess della discesa, per un secondo svaniscono e lasciano spazio al nostro io più profondo quello che immagina ancora, sul fondo del mare, forzieri pieni d'oro, protetti da mostri marini...in quel preciso momento hai trovato il tuo tesoro sommerso!

Qual'è stato il momento più simpatico che hai vissuto in immersione ?

le immersioni sui relitti sono le più difficili (insieme a quelle in grotta) ma a volte ci sono delle situazioni simpatiche. All'inizio della mia attività subacquea, visitai un relitto un cargo all'isola d'Elba a Pomonte, per me era bellissimo, affascinate tutta la zona poppiera integra permetteva di entrare dal fumaiolo per uscire nella sala macchine, uscito dallo scafo notai una targa "Il mostro del relitto di Pomonte vi da il benvenuto".....

C'è stata qualche volta dove hai avuto paura ?

Durante un immersione sul Bombardiere BR20 di Imperia a -47 mt, stavo ammirando i meravigliosi Scorfani "appoggiati" alle strutture del relitto , avevo già visto i 2 gronghi di più di 2 metri di lunghezza e mi stavo per spostare verso l'ala del bombardiere per cercare il Gattuccio (una specie di squalo) sorvolando la carlinga, probabilmente infastidita dalla mia presenza mi si è parata di fronte una murena enorme, accovaciata come un serpente pronto per mordere, mi stava boccheggiando evidentemente nervosa. Lo stupore per le dimensioni ( più di 2 metri di lunghezza ) e per l'atteggiamento mi hanno fatto indietreggiare, lei velocissima si è allontanata passandomi tra le gambe.... per un attimo ho pensato mi attaccasse di proposito (cosa rarissima per una murena) , fortunatamente aveva paura anche lei....

Quali sono i relitti che hai già visitato e quali invece vorresti visitare ?

il relitto che amo è il Bombardiere BR20 di Imperia, ho anche avuto il piacere di compiere delle bellissime esplorazioni sui molti famosi relitti come la superpetroliera Haven ad Arenzano, palestra per i subaquei tecnici, o il KT impegnativo relitto nelle acque di Sestri Levante ma anche citta romane sommerse in Sardegna, relitti punici a Pantelleria...oppure il sottomarino Rubis in francia o ancora il relitto dell'idrovolate trimotore Dornier ammarato tra le isole di Les Porquerolles davanti a Tolone...

Tra i desideri ci sono navi importanti, spesso profonde, in particolare la zona del Golfo di Cagliari , con i relitti del Marte, Loredan, Isonzo, Bengasi...un piccola fetta di storia della seconda guerra mondiale!! Attualmente il mio scopo però non è andare su un relitto per dire : " Ci sono stato" mi sto preparando per poter passare molti minuti sui relitti, mi sto allenando per effettuare delle penetrazioni sempre più lunghe utilizzando le tecniche di speleologia subacquea.

Ed infine qual'immersione più bella ?

L'ultima !! la voglia di immergermi è ancora fortissima in me, ogni tuffo, in funzione delle finalità preposte mi da sempre notevoli soddisfazioni !!

certo che il Tirpiz è un gran bel relitto !!

 

Grazie ad Alessandro per il tempo messoci a disponsizione....

Lo staff del Circolo Sub Biella

index torna sopra stampa barra di navigazione
Valid XHTML 1.0 Transitional
116053